HI-FI Emozioni all'ascolto HI-FI Emozioni all'ascolto
Forum Audio due canali
 
FAQ :: Cerca :: Lista degli utenti :: Gruppi utenti :: Registrati
Profilo :: Messaggi Privati :: Login

effetto stereo

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Forum Audio
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
vittorio-m1963



Registrato: 13/01/08 10:11
Messaggi: 101
Località: roma

MessaggioInviato: Ven Gen 07, 2011 3:11 pm    Oggetto: effetto stereo Rispondi citando

Non so cosa ne pensiate al riguardo, ma a mio parere l'effetto stereo era molto più accentuato (forse addirittura abusato) nelle incisioni degli anni settanta, dove si tendeva, soprattutto in certi passaggi solisti, a separare nettamente la collocazione dei singoli strumenti. Nelle incisioni dei nostri giorni, anche quelle di qualità, non mi sembra che sia così.
Saluti
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
antobit73



Registrato: 26/10/07 18:24
Messaggi: 1040

MessaggioInviato: Ven Gen 07, 2011 3:18 pm    Oggetto: Re: effetto stereo Rispondi citando

vittorio-m1963 ha scritto:
Non so cosa ne pensiate al riguardo, ma a mio parere l'effetto stereo era molto più accentuato (forse addirittura abusato) nelle incisioni degli anni settanta, dove si tendeva, soprattutto in certi passaggi solisti, a separare nettamente la collocazione dei singoli strumenti. Nelle incisioni dei nostri giorni, anche quelle di qualità, non mi sembra che sia così.
Saluti


concordo pienamente.la collocazione degli strumenti spesso non è cosi delineata a vantaggio di un suono diffuso.certe registrazioni anni 70 sono veramente goduriose...una a caso...super session di bloomfield stills kooper. Confused
_________________
salut antonio
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Carlo



Registrato: 08/12/07 12:28
Messaggi: 2947
Località: Colline dell'Isle Of Man piemontese

MessaggioInviato: Ven Gen 07, 2011 5:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Senza ombra di dubbio alcuno Vittorio.
Il capolavoro assoluto delle registrazioni per me rimane THE DARK SIDE OF THE MOON (che nella versione originale inglese è qualcosa di non descrivibile se non si ha mai avuto la fortuna di ascoltarla).
Per ciò che concerne la musica pop, ottime anche tantissime registrazioni di Mina su RCA.
_________________
Ciao Carlo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
goldring



Registrato: 06/01/08 19:39
Messaggi: 1787
Località: Venezia

MessaggioInviato: Ven Gen 07, 2011 10:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

e della batteria di Cobham tutta spostata a destra nelle prime incisioni di Deodato ne vogliamo parlare???

Laughing Laughing Laughing
_________________
Saluti

Luca
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
gUtto



Registrato: 29/05/10 08:48
Messaggi: 53
Località: Bari

MessaggioInviato: Mar Gen 11, 2011 6:52 pm    Oggetto: Re: effetto stereo Rispondi citando

vittorio-m1963 ha scritto:
...nelle incisioni degli anni settanta, dove si tendeva, soprattutto in certi passaggi solisti, a separare nettamente la collocazione dei singoli strumenti. ...
Saluti


Confermo,
addirittura in Tommy (meraviglioso disco di The who) la batteria migra: in un pezzo a sinistra, poi a destra.
La chitarra migra nel corso del medesimo pezzo!

mmah ...non mi convince particolarmente, in verità: almeno nei concept album l'immagine sonora dovrebbe rimanere costante a meno che non ci sia una giustificazione... concettuale, appunto.

byebye
A
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
ut-re-mi



Registrato: 07/02/08 14:15
Messaggi: 6
Località: Muncalé

MessaggioInviato: Lun Gen 24, 2011 1:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Concordo con voi tutti e aggiungo: c'erano intere collezioni di Editori musicali che pubblicavano col serio intento di "enfatizzare" la stereofonia. Esempio: serie "Phase 6 Super Stereo" dell'Editoriale Armando Sciascia; serie "Phase 4" della Decca (nata per cavalcare la moda delle quattro fasi); e che dire delle fantastiche produzioni di James Last, Raymond Lefevre, Frank Pourcel, Annunzio Paolo Mantovani? Nelle loro elaborazioni di brani classici, e con l'aiuto di professionisti all'interno dello studio di incisione, ci hanno regalato suoni senza tempo, a mio modesto parere... Sempre negli anni settanta, in Italia c'erano autorevoli tecnici del suono che "si divertivano" nel collocare gli strumenti con tecniche ad effetto, quali lo spostare uno strumento musicale or qui or lì, o far girare certi suoni nel campo sonoro: tutto sorpendentemente vericabile con un buon impianto G. Fra questi alchimisti del mixer menzionerei uno sopra tutti: il grandissimo Sergio Marcotulli nelle colonne sonore RCA. Una volta cresciuto di numero il pubblico andò accontentandosi del calante livello su cui si standardizzarono i fonici mondiali. Era arrivata la disco music...

Enrico T.
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Forum Audio Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Forumer.it © 2015