HI-FI Emozioni all'ascolto HI-FI Emozioni all'ascolto
Forum Audio due canali
 
FAQ :: Cerca :: Lista degli utenti :: Gruppi utenti :: Registrati
Profilo :: Messaggi Privati :: Login

L'isola che non c'è?
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Off Topics
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
motxam
Site Admin


Registrato: 25/10/07 17:02
Messaggi: 2596
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Dom Lug 25, 2010 9:33 am    Oggetto: L'isola che non c'è? Rispondi citando

....esiste secondo voi un luogo sul pianeta in cui:

-l'amministrazione pubblica agisca effettivamente per il bene pubblico e non al solo ed esclusivo fine di "spulciare"soldi dalle tasche della gente come accade sistematicamente nel "belpaese" (tra gli episodi comuni l'utilizzo degli autovelox in zone con limiti assurdi al solo fine di riempire le casse comunali...) per non parlare di corruzione e concussione...

-l'informazione giornalistica sia tale e cioè semplicemente quella di raccontare i fatti senza darne una versione interpretativa (a seconda della tendenza politica della testata) come accade sistematicamente fino alla nausea nel nostro paese. A volte si dimentica addirittura di raccontare il fatto....su certe leggi/decreti si offrono in pasto alla gente solo i commenti di questa o dell'altra fazione ma una semplice LETTURA del decreto e della legge NESSUNO la pubblica.

-si venga giudicati in base a quanto una persona può dimostrare nei fatti e non giudicati a priori (magari sui giornali...) in base ad illazioni costruite e divulgate ad hoc?

-si abbia un atteggiamento effettivamente scientifico nei confronti della ricerca (nei vari settori) e quindi vengano opportunamente vagliate e sperimentate soluzioni senza che questo debba passare attraverso il "filtro" degli interessi personali sia economici che di immagine di chi dovrebbe giudicare? Insomma...ove la parola SCIENZA non venga tirata per la giacchetta a destra o a manca in funzione della spocchia di superiorità di chi la pronuncia?

C'è un posto in cui la semplicità (che per quanto mi riguarda resta la cosa più lontana dalla banalità...) regni sovrana?

Se esistesse metterei in vendita la casa domani stesso per traslocarvi...dell'italietta comincio ad averne pieni i.....
_________________
Massimo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email HomePage Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Dom Lug 25, 2010 9:37 am    Oggetto: Rispondi citando

nuova zelanda.
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Gianfranco



Registrato: 02/11/07 11:12
Messaggi: 2938
Località: Milano

MessaggioInviato: Dom Lug 25, 2010 9:56 am    Oggetto: Re: L'isola che non c'è? Rispondi citando

motxam ha scritto:
....esiste secondo voi un luogo sul pianeta in cui:

-l'amministrazione pubblica agisca effettivamente per il bene pubblico e non al solo ed esclusivo fine di "spulciare"soldi dalle tasche della gente come accade sistematicamente nel "belpaese" (tra gli episodi comuni l'utilizzo degli autovelox in zone con limiti assurdi al solo fine di riempire le casse comunali...) per non parlare di corruzione e concussione...

-l'informazione giornalistica sia tale e cioè semplicemente quella di raccontare i fatti senza darne una versione interpretativa (a seconda della tendenza politica della testata) come accade sistematicamente fino alla nausea nel nostro paese. A volte si dimentica addirittura di raccontare il fatto....su certe leggi/decreti si offrono in pasto alla gente solo i commenti di questa o dell'altra fazione ma una semplice LETTURA del decreto e della legge NESSUNO la pubblica.

-si venga giudicati in base a quanto una persona può dimostrare nei fatti e non giudicati a priori (magari sui giornali...) in base ad illazioni costruite e divulgate ad hoc?

-si abbia un atteggiamento effettivamente scientifico nei confronti della ricerca (nei vari settori) e quindi vengano opportunamente vagliate e sperimentate soluzioni senza che questo debba passare attraverso il "filtro" degli interessi personali sia economici che di immagine di chi dovrebbe giudicare? Insomma...ove la parola SCIENZA non venga tirata per la giacchetta a destra o a manca in funzione della spocchia di superiorità di chi la pronuncia?

C'è un posto in cui la semplicità (che per quanto mi riguarda resta la cosa più lontana dalla banalità...) regni sovrana?

Se esistesse metterei in vendita la casa domani stesso per traslocarvi...dell'italietta comincio ad averne pieni i.....


Se queste domande se le facessero TUTTI gli italiani le cose potrebbero cambiare... Finche si continua a scegliere il 'meno peggio' le cose non potranno fare altro che peggiorare.

Le democrazie del nord europa sono almeno piu' civili ed offrono servizi di primissima qualita'. Pensa che se vai all'universita', in Svezia, lo stato ti PAGA uno stipendio che poi restituirai con la cessione del quinto quando sarai (sicuramente) impiegato. Questo solo per farti un esempio di una cosa INIMMAGGINABILE qui da noi.

Consoliamoci con il batto che viviamo ancora nel 'bel paese'... fino a quando non lo avremo definitivamente deturpato e privatizzato...

Ciao
Gianfranco
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
motxam
Site Admin


Registrato: 25/10/07 17:02
Messaggi: 2596
Località: Ravenna

MessaggioInviato: Dom Lug 25, 2010 1:17 pm    Oggetto: Re: L'isola che non c'è? Rispondi citando

Gianfranco ha scritto:
motxam ha scritto:
....esiste secondo voi un luogo sul pianeta in cui:

-l'amministrazione pubblica agisca effettivamente per il bene pubblico e non al solo ed esclusivo fine di "spulciare"soldi dalle tasche della gente come accade sistematicamente nel "belpaese" (tra gli episodi comuni l'utilizzo degli autovelox in zone con limiti assurdi al solo fine di riempire le casse comunali...) per non parlare di corruzione e concussione...

-l'informazione giornalistica sia tale e cioè semplicemente quella di raccontare i fatti senza darne una versione interpretativa (a seconda della tendenza politica della testata) come accade sistematicamente fino alla nausea nel nostro paese. A volte si dimentica addirittura di raccontare il fatto....su certe leggi/decreti si offrono in pasto alla gente solo i commenti di questa o dell'altra fazione ma una semplice LETTURA del decreto e della legge NESSUNO la pubblica.

-si venga giudicati in base a quanto una persona può dimostrare nei fatti e non giudicati a priori (magari sui giornali...) in base ad illazioni costruite e divulgate ad hoc?

-si abbia un atteggiamento effettivamente scientifico nei confronti della ricerca (nei vari settori) e quindi vengano opportunamente vagliate e sperimentate soluzioni senza che questo debba passare attraverso il "filtro" degli interessi personali sia economici che di immagine di chi dovrebbe giudicare? Insomma...ove la parola SCIENZA non venga tirata per la giacchetta a destra o a manca in funzione della spocchia di superiorità di chi la pronuncia?

C'è un posto in cui la semplicità (che per quanto mi riguarda resta la cosa più lontana dalla banalità...) regni sovrana?

Se esistesse metterei in vendita la casa domani stesso per traslocarvi...dell'italietta comincio ad averne pieni i.....


Se queste domande se le facessero TUTTI gli italiani le cose potrebbero cambiare... Finche si continua a scegliere il 'meno peggio' le cose non potranno fare altro che peggiorare.

Le democrazie del nord europa sono almeno piu' civili ed offrono servizi di primissima qualita'. Pensa che se vai all'universita', in Svezia, lo stato ti PAGA uno stipendio che poi restituirai con la cessione del quinto quando sarai (sicuramente) impiegato. Questo solo per farti un esempio di una cosa INIMMAGGINABILE qui da noi.

Consoliamoci con il batto che viviamo ancora nel 'bel paese'... fino a quando non lo avremo definitivamente deturpato e privatizzato...

Ciao
Gianfranco


Sai che anch'io in questi giorni pensavo alla Svezia?
Certo...non sarà neppure quella l'isola che non c'è ma dalle notizie che filtrano (o che ci raccontano) sembrerebbe molto meglio...credo comunque che basti mettere fuori i piedi dai confini nostrani per togliersi da addosso quell'infinito e vacuo bla bla bla di cui siamo specializzati in questo paese... Rolling Eyes
_________________
Massimo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email HomePage Profilo
goldring



Registrato: 06/01/08 19:39
Messaggi: 1787
Località: Venezia

MessaggioInviato: Dom Lug 25, 2010 2:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

ho un amico che lavora laggiù e da quel che ci racconta anche loro hanno i loro problemucci, riguardanti più che altro la mancanza di socialità libera e creativa come abbiam da noi (ma loro mica c'hanno tutto il nostro sole eh) e a veri e propri ghetti che si sono creati in seguito alla forte immigrazione negli anni passati e che ora rischia di creare forti tensioni sociali. Ci sono luoghi dove la polizia non riesce ad entrare...
Se poi però parliamo di stato sociale, li sono avanti anni luce, da loro per esempio non si fanno gli straordinari perchè,e cito parole testuali dette dal manager al mio amico che si voleva fermare per finire un lavoro "la tua famiglia ha bisogno di te" (da noi pura fantascienza)
ed è solo un esempio...
_________________
Saluti

Luca
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
AnybodyOutThere



Registrato: 17/11/07 17:51
Messaggi: 61

MessaggioInviato: Dom Lug 25, 2010 4:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Pensa che se vai all'universita', in Svezia, lo stato ti PAGA uno stipendio che poi restituirai con la cessione del quinto quando sarai (sicuramente) impiegato.


Scusa Gianfranco ma mi viene da ridere... noi italiani saremmo capaci di lavorare in nero per il resto della vita pur di non restituire quei soldi Very Happy Very Happy Crying or Very sad
Ho sempre visto bene anch'io i paesi del Nord Europa ma le cose, ahimé, stanno cambiando un pò ovunque.

Ciao, Franco.
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Gianfranco



Registrato: 02/11/07 11:12
Messaggi: 2938
Località: Milano

MessaggioInviato: Dom Lug 25, 2010 7:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

AnybodyOutThere ha scritto:

Scusa Gianfranco ma mi viene da ridere... noi italiani saremmo capaci di lavorare in nero per il resto della vita pur di non restituire quei soldi Very Happy Very Happy Crying or Very sad
Ho sempre visto bene anch'io i paesi del Nord Europa ma le cose, ahimé, stanno cambiando un pò ovunque.

Ciao, Franco.


Beh... e' da molto che dico che bisogna ricominciare ad insegnare educazione civica alle elementari... e gia'che ci siamo e' indispensabile che frequentino pure i genitori...

Ciao
Gianfranco
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
AnybodyOutThere



Registrato: 17/11/07 17:51
Messaggi: 61

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 6:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Beh... e' da molto che dico che bisogna ricominciare ad insegnare educazione civica alle elementari... e gia'che ci siamo e' indispensabile che frequentino pure i genitori...


Io farei il contrario, inizierei proprio dai genitori....
Questo è uno dei principali motivi per cui i paesi del nord europa sono anni luce davanti a noi Confused

Buona giornata, Franco.
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Carlo



Registrato: 08/12/07 12:28
Messaggi: 2947
Località: Colline dell'Isle Of Man piemontese

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 9:48 am    Oggetto: Rispondi citando

Si Massimo: l'Australia.

Un collega che ci si è trasferito 5 anni fa è molto molto contento e ogni volta che lo sento mi continua a chiedere cosa sto aspettando a raggiungerlo...
_________________
Ciao Carlo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 9:53 am    Oggetto: Rispondi citando

e hai pensato di farlo?
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Carlo



Registrato: 08/12/07 12:28
Messaggi: 2947
Località: Colline dell'Isle Of Man piemontese

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 9:59 am    Oggetto: Rispondi citando

RR ha scritto:
e hai pensato di farlo?


No, perchè ho mia mamma in vita e non mi piace a sufficienza l'ambiente hyperselvaggio al di fuori delle grandi città.
...Per tutto il resto, penso che Sidney e Melbourne siano senza ombra di dubbio fra le grandi città più civili e ben organizzate che abbia mai visto in vita mia.
...Un'ottima alternativa decisamente molto più vicina a noi la considero la Svizzera... Lugano e Zurigo mi attraggono parecchio...

Tu invece, come mai non sei ancora partito per la Nuova Zelanda?
_________________
Ciao Carlo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
myfisite



Registrato: 29/10/07 10:04
Messaggi: 140

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 10:25 am    Oggetto: Rispondi citando

Mi piace l'arte, la storia, la cultura. Nonostante tutto quello che non funziona, non lascerei mai l'Italia.

Smile
Marco
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 10:47 am    Oggetto: Rispondi citando

tengo famiglia numerosa.
Ma, in termini di rapporti normali, è una cosa che mi gira in testa da anni.
Una delle questioni è la riqualificazione professionale.

Carlo ha scritto:



Tu invece, come mai non sei ancora partito per la Nuova Zelanda?
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 10:50 am    Oggetto: Rispondi citando

myfisite ha scritto:
Mi piace l'arte, la storia, la cultura. Nonostante tutto quello che non funziona, non lascerei mai l'Italia.

Smile
Marco


mah, l'arte è negletta, i monumenti e le testimonianze non sono curate, i bagni sono sempre sporchi o finti guasti, e questo sciupa il godimento del bello.
La storia, è tanto ignorata da ripetersi, addirittura in modo ossessivo, coi cicli della moda, manco della Storia.
La cultura, vedi sopra: la cultura di chi?
La tua, rimane tua dovunque sei.
La loro, invisibile, rimane qui, ad affondare, tutti insieme..
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Carlo



Registrato: 08/12/07 12:28
Messaggi: 2947
Località: Colline dell'Isle Of Man piemontese

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 11:27 am    Oggetto: Rispondi citando

myfisite ha scritto:
Mi piace l'arte, la storia, la cultura. Nonostante tutto quello che non funziona, non lascerei mai l'Italia.

Smile
Marco


In effetti... Purtroppo siamo in tanti a pensarla così... Peccato che per mantenerne i costi si scialaquino cifre a dir poco spaventose...
Considerato che in questo Paese ci sono oltre l'80% delle opere d'arte esistenti al mondo, 8.000 kilometri di coste e diverse fra le montagne più belle del mondo, si potrebbe organizzare un'economia basata quasi esclusivamente sul turismo...
Spero un giorno non troppo distante, vengano privatizzate tutte le gestioni degli appalti dei musei... E gli arenili... E vengano concesse possibilità di fare dei porticcioli turistici... Che soprattutto al sud sono pressochè inesistenti...
_________________
Ciao Carlo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 11:42 am    Oggetto: Rispondi citando

si, ci mancano solo i porticcioli turistici.
Magari, come le case abusive, proprio nel posto più pulito e più bello, così diventa caro, lercio, inguardabile, come tutto il resto...
Oppure, se proprio ce la fa a restare bello, diventa recintato e inaccessibile.
Così, noi (o quelli di noi che spendono malvolentieri, per amore o per forza...)continueremo a farci il bagno nella palta,ma grazie alla privatizzazione del litorale, i posti che meritano saranno inaccessibili.
fammi un esempio di parco naturale che sia privato.
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Carlo



Registrato: 08/12/07 12:28
Messaggi: 2947
Località: Colline dell'Isle Of Man piemontese

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 11:47 am    Oggetto: Rispondi citando

RR ha scritto:

fammi un esempio di parco naturale che sia privato.


Cosa c'entrano adesso i parchi naturali, con il discorso che stavo facendo io? Forse vorresti trasformare tutto il centro e il Sud in un grande parco naturale?Laughing

...Dimmi la verità... Ti piace proprio trolleggiarti eh? Rolling Eyes

Comunque... ACCIAROLI (frazione di POLLICA nel parco nazionale del Cilento) da quando ha cominciato a spendere decentemente i fondi europei comincia a dare buoni "frutti"
http://www.cilentocasavacanze.it/Servizi/Bandiera-Blu-Castellabate.htm


...Idem i tratti litoranei della Liguria...
http://www.rivieraligure.it/IT/nuova-pista-ciclabile-tra-s-lorenzo-e-ospedaletti.k2n922.htm

P.S. Infine... Toglimi una curiosità: quelli come te che "spendono malvolentieri", che ci vanno a fare in vacanza? Ci andate per rovinarla agli altri o per sbavare dietro ciò che non vi potete permettere?
A me, i miei hanno insegnato sin da piccolo a non fare ciò che non è nelle mie possibilità... I tuoi, forse no, per caso? Confused
_________________
Ciao Carlo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
myfisite



Registrato: 29/10/07 10:04
Messaggi: 140

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 1:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

RR ha scritto:

La cultura, vedi sopra: la cultura di chi?
La tua, rimane tua dovunque sei.


Nel mese di luglio ho passato una settimana in Valle d'Aosta. Lasciando da parte la natura (e ci sarebbe un capitolo intero da aprire) ci sono castelli, borghi medievali, ponti e strade romane, c'è il gotico, il barocco, tracce di comunicazioni antichissime, forni per il pane vecchi di diversi secoli. Ad ogni angolo c'è un tesoro da scoprire, un tratto della via francigena, una casa padronale del XVI secolo col fienile a travi a incastro (la guida ci ha assicurato che oggi non riuscirebbero a costruirlo in quel modo, "senza neppure un chiodo"), un sistema di torri d'osservazione, una meridiana su un muro, i costumi e le tradizioni, il folklore e la cucina, il modo di pensare e i ricordi dei vecchi. Per quanto ho avuto modo di conoscere, ogni angolo d'Italia ha una ricchezza senza paragoni: opere d'arte, chiese, ville e castelli. Tanto per citare un oggetto del tutto secondario, in Italia sono stati censiti più di 12.000 orologi solari (detti volgarmente "meridiane"), ben più che in tutto il resto dell'Europa.

Conscio o meno, porto nel cuore il diritto romano, i monasteri benedettini, la Divina Commedia, le Madonne del Raffaello, i guelfi e i ghibellini, un popolo di poeti, santi e navigatori. Le opere dei miei padri sono qui in Italia ("patria" deriva da "pater") e questa è cultura: il bello che richiama il vero. Eugenio Corti ricorda nel suo "Il cavallo rosso" di aver combattuto la guerra per tornare a casa a riabbracciare la famiglia e sentire di nuovo il rintocco del campanile. Queste sono le cose che rimangono; invece i cialtroni che ci governano prima o poi passeranno. L'Italia è la mia casa perchè fu la casa dei miei padri a cui sono riconoscente. E io non me ne vado. Che se ne vadano loro, gli ignoranti e quelli che vogliono sfasciare tutto. E poi andarmene dove? Andarmene in una nazione dove i cuori delle città sono dei centri commerciali? Neanche per sogno. Preferisco tenermi i mille campanili stonati delle nostre campagne.

Marco
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 1:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

per inciso, la bandiera blu non significa affatto acqua cristallina.
E' un riconoscimento di un certo livello qualitativo raggiunto dai servizi, oltre a una tutto sommato (imho) valutazione marginale del litorale...

Mi riferivo ai parchi perchè (vedi recentemente il piano paesaggistico della sardegna) l'unica chance di mantenere alcuni luoghi nello stato di grazia naturale è quello della area protetta, della riserva naturale, del parco. Il che non significa necessariamente inibire la vita civile, ma piuttosto conciliarla con il rispetto dell'ambiente.
Quelli che vogliono il luna park con la pizzeria dentro l'acqua possono andare (spero belli spediti) da qualche altra parte.
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 1:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi perdonerai, ma per me questa è retorica.





myfisite ha scritto:
RR ha scritto:

La cultura, vedi sopra: la cultura di chi?
La tua, rimane tua dovunque sei.


Nel mese di luglio ho passato una settimana in Valle d'Aosta. Lasciando da parte la natura (e ci sarebbe un capitolo intero da aprire) ci sono castelli, borghi medievali, ponti e strade romane, c'è il gotico, il barocco, tracce di comunicazioni antichissime, forni per il pane vecchi di diversi secoli. Ad ogni angolo c'è un tesoro da scoprire, un tratto della via francigena, una casa padronale del XVI secolo col fienile a travi a incastro (la guida ci ha assicurato che oggi non riuscirebbero a costruirlo in quel modo, "senza neppure un chiodo"), un sistema di torri d'osservazione, una meridiana su un muro, i costumi e le tradizioni, il folklore e la cucina, il modo di pensare e i ricordi dei vecchi. Per quanto ho avuto modo di conoscere, ogni angolo d'Italia ha una ricchezza senza paragoni: opere d'arte, chiese, ville e castelli. Tanto per citare un oggetto del tutto secondario, in Italia sono stati censiti più di 12.000 orologi solari (detti volgarmente "meridiane"), ben più che in tutto il resto dell'Europa.

Conscio o meno, porto nel cuore il diritto romano, i monasteri benedettini, la Divina Commedia, le Madonne del Raffaello, i guelfi e i ghibellini, un popolo di poeti, santi e navigatori. Le opere dei miei padri sono qui in Italia ("patria" deriva da "pater") e questa è cultura: il bello che richiama il vero. Eugenio Corti ricorda nel suo "Il cavallo rosso" di aver combattuto la guerra per tornare a casa a riabbracciare la famiglia e sentire di nuovo il rintocco del campanile. Queste sono le cose che rimangono; invece i cialtroni che ci governano prima o poi passeranno. L'Italia è la mia casa perchè fu la casa dei miei padri a cui sono riconoscente. E io non me ne vado. Che se ne vadano loro, gli ignoranti e quelli che vogliono sfasciare tutto. E poi andarmene dove? Andarmene in una nazione dove i cuori delle città sono dei centri commerciali? Neanche per sogno. Preferisco tenermi i mille campanili stonati delle nostre campagne.

Marco
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Carlo



Registrato: 08/12/07 12:28
Messaggi: 2947
Località: Colline dell'Isle Of Man piemontese

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 1:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Splendido intervento Marco. Smile Grazie.

Concordo con te per tutto ciò che hai scritto, apprezzando particolarmente l'opera di quell'unico sindaco (che spero al più presto sia seguito da altri) che ha smesso di dare permessi di costruire nuovi edifici senza che prima siano ristrutturati quelli esistenti.

Gli scempi degli anni 70 speriamo non si ripetano mai più... Confused
_________________
Ciao Carlo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
Carlo



Registrato: 08/12/07 12:28
Messaggi: 2947
Località: Colline dell'Isle Of Man piemontese

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 1:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

RR ha scritto:
per inciso, la bandiera blu non significa affatto acqua cristallina.
E' un riconoscimento di un certo livello qualitativo raggiunto dai servizi, oltre a una tutto sommato (imho) valutazione marginale del litorale...

Per me è un ottimo criterio di valutare l'intervento dell'uomo rispetto a ciò che gli è stato donato (dalla natura o da chi ha vissuto quelle zone prima di lui).

RR ha scritto:

Mi riferivo ai parchi perchè (vedi recentemente il piano paesaggistico della sardegna) l'unica chance di mantenere alcuni luoghi nello stato di grazia naturale è quello della area protetta, della riserva naturale, del parco.

Che non visiterà nessuno, e costerà alla comunità miliardi di Euro?
Tipo la Calabria che ha 20.000 guardie forestali contro le 300 presenti in Valle D'Aosta?

RR ha scritto:

Il che non significa necessariamente inibire la vita civile, ma piuttosto conciliarla con il rispetto dell'ambiente.

Scusa, di quale parco naturale stai vaneggiando?

RR ha scritto:

Quelli che vogliono il luna park con la pizzeria dentro l'acqua possono andare (spero belli spediti) da qualche altra parte.

In Romagna...O ai lidi ferraresi quelli che "voi" non volete li accolgono a braccia aperte... Come vedi, grazie ad un po' di democrazia e ad 8.000 kilometri di coste, in ambito turistico si può fare quasi tutto ciò che si desidera accontentando le esigenze di tutti...Anche di quelli che non la pensano come noi!
_________________
Ciao Carlo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 2:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

In romagna c'è un tipo di spiaggia che ha una tradizione storica in quel tipo di accoglienza regolata. Spero tu sappia anche concretamente come funzionano le concessioni e le proprietà delle strutture fra cattolica, rimini, riccione, cesenatico, e via discorrendo.
Detto questo, ovviamente, quelli sono posti che mi interessano meno di un documentario sulla fisiologia dei vermi da esca.
Poichè poi il mare lo giro abbastanza, sono abbastanza stufo di bandiere blu e acqua di incerto ma uniforme colore...
I posti migliori che conosco sono in parchi, in aree assolutamente non edificate, dove la gente va umilmente, a stare bene in mezzo alla natura. Tutto il resto è mare merdoso. e litorale conseguente.
Se vuoi la botte piena, tua moglie non deve essere ubriaca.
Mi pare inutile ripetere la tiritera già espressa in altre sedi.
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
myfisite



Registrato: 29/10/07 10:04
Messaggi: 140

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 2:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

RR ha scritto:
Mi perdonerai, ma per me questa è retorica.



Smile

Per rimanere in tema, la "retorica" è una delle arti del "trivio" insegnate nel medioevo (grammatica, retorica, logica). Il quadrivio comprendeva geometria, aritmetica, astronomia e musica. Deve trattarsi di un lapsus freudiano: un pezzo di medioevo è caduto nella tua affermazione qui sopra.

Smile

p.s. la mia è una battuta un po' ironica ma spero non offensiva. Nel caso non fosse gradita, vado subito a cancellarla e chiedo scusa, grazie per la comprensione.

Marco
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Gianfranco



Registrato: 02/11/07 11:12
Messaggi: 2938
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 2:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sara' anche retorica ma io sono d'accordo con Marco. Che se ne vadano questi cialtroni palazzinari, plurinquisiti e cafoni che ci governano (MALE).

Ciao
Gianfranco
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
AnybodyOutThere



Registrato: 17/11/07 17:51
Messaggi: 61

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 3:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Che non visiterà nessuno, e costerà alla comunità miliardi di Euro?


Già, quanto spazio e quante risorse sprecate... Ci vedrei bene un immenso parcheggio, un bel centro commerciale con annesso MacDonald e magari un bel cinema multisala dove poter sgranocchiare tanti popcorn accompagnati da tanta coca cola.
A proposito, consiglio a quanti non avessero ancora visitato la Sardegna, di affrettarsi, non rimarrà così "hyperselvaggia" ancora a lungo... si intravvedono grosse ciminiere fumanti all'orizzonte..... Crying or Very sad Crying or Very sad

Franco.
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Gianfranco



Registrato: 02/11/07 11:12
Messaggi: 2938
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 3:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

AnybodyOutThere ha scritto:
Citazione:
Che non visiterà nessuno, e costerà alla comunità miliardi di Euro?


Già, quanto spazio e quante risorse sprecate... Ci vedrei bene un immenso parcheggio, un bel centro commerciale con annesso MacDonald e magari un bel cinema multisala dove poter sgranocchiare tanti popcorn accompagnati da tanta coca cola.
A proposito, consiglio a quanti non avessero ancora visitato la Sardegna, di affrettarsi, non rimarrà così "hyperselvaggia" ancora a lungo... si intravvedono grosse ciminiere fumanti all'orizzonte..... Crying or Very sad Crying or Very sad

Franco.


Non sei aggiornato... le ciminiere le faranno in Cina dove gli operai costano un centesimo al chilo mentre in Italia venderanno (alle mafie) tutti i beni ancora pubblici. L'Italia la seppelliranno sotto tonnellate di cemento e asfalto... Questo succede quando si mette un palazzinaro arricchito e cafone in odore di mafia e con qualche problema di egocentrismo al governo...

Ciao
Gianfranco
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 3:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

myfisite ha scritto:


p.s. la mia è una battuta un po' ironica ma spero non offensiva. Nel caso non fosse gradita, vado subito a cancellarla e chiedo scusa, grazie per la comprensione.

Marco


Mi scuserai tu, se tendo a essere concreto ed andare dritto al cuore delle cose.
La presenza di auguste vestigia del passato non significa certo che i popoli che sono chiamati a custodirle siano capaci di farlo.
Sarò cinico, ma i fondi per i restauri vengono dal gioco del lotto.
L'arte della riffa.
Non da una programmazione industriale tesa a mantenere in equilibrio il sistema dei beni culturali e paesaggistici, equilibrio non solo finanziario, ma quello decisivo a mantenerne il valore.
E poi, fino a quando trovi sulla tua strada un cesso sporco, c'è poco da ricordare..
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Carlo



Registrato: 08/12/07 12:28
Messaggi: 2947
Località: Colline dell'Isle Of Man piemontese

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 3:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

AnybodyOutThere ha scritto:
Citazione:
Che non visiterà nessuno, e costerà alla comunità miliardi di Euro?


Già, quanto spazio e quante risorse sprecate... Ci vedrei bene un immenso parcheggio, un bel centro commerciale con annesso MacDonald e magari un bel cinema multisala dove poter sgranocchiare tanti popcorn accompagnati da tanta coca cola.
A proposito, consiglio a quanti non avessero ancora visitato la Sardegna, di affrettarsi, non rimarrà così "hyperselvaggia" ancora a lungo... si intravvedono grosse ciminiere fumanti all'orizzonte..... Crying or Very sad Crying or Very sad

Franco.


Direi che è piuttosto triste il dualismo in cui vivi, caro Franco... Tra una "montagna brulla e selvaggia" ed un centro commerciale penso che in mezzo ci possa essere il Mondo...

Vado in ferie in Sardegna e Puglia da almeno 20 anni... Le coste dell'isola le ho visitate tutte sia a Nord che a Sud come ad Est e ad Ovest e permettimi di dirti che gli scempi più grossi che ho visto (e fotografato) li hanno commessi "gli autoctoni"... Non di certo i palazzinari di cui parla Gianfranco... Tralascio volutamente il Salento su cui ci sarebbe da aprire un capitolo a parte per non inorridire... Ti auguro un giorno di potertene rendere conto di persona della differenza fra un intervento armonizzato con l'ambiente circostante ed una schifosa "baracca costruita con gli avanzi" sulla spiaggia con la fogna a cielo aperto dello scarico del cesso che disperde in mare...

Naturalmente, sono abituato a fare la figura dell'antipatico e so già che "per partito preso" non mi crederà nessuno... Proprio per questo vi faccio leggere qualche dato interessante:
http://www.direttanews.it/2010/07/24/case-abusive-in-italia-due-milioni-di-immobili-non-denunciati-al-catasto-salerno-e-roma-al-primo-posto/

Buon divertimento! Confused
_________________
Ciao Carlo
Torna in cima
Messaggio privato Invia email Profilo
RR



Registrato: 16/10/08 10:36
Messaggi: 394

MessaggioInviato: Lun Lug 26, 2010 4:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

io ci vedo poche differenze fra territori slabbrati dalla concessione edilizia rapida, frutto di lobbysmo,se così lo vogliamo definire, e abuso totale vero e proprio...entrambe le cose testimoniano solo una maggiore sofisticazione nell'ottenere il risultato voluto...
Lucro a spese del territorio...
Torna in cima
Messaggio privato Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Off Topics Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Forumer.it © 2015